eatPRATO giugno 2021

Appunti di Toscana tra cultura e cibo

Eventi a cura di Confesercenti Prato e Cons.se.a Confesercenti s.r.l. per il progetto di Vetrina Toscana, con il contributo di Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana, CCIAA Prato e Unioncamere Toscana 


Info e prenotazioni: 0574 40291 ore 9-12/14 -17 dal lunedì al giovedì whatsapp 377 1745809 direzione@confesercenti.prato.it - www.confesercenti.prato.it

Domenica 2 ottobre ore 10

La nascita dell’industria tessile a Prato: dal Cavalciotto di Santa Lucia alla Gualchiera di Coiano sulle orme di Curzio Malaparte 

Itinerario a piedi sulle orme di Curzio Malaparte dal Cavalciotto di Santa Lucia fino alla Gualchiera di Coiano, gioielli dell’archeologia industriale tessile della città di Prato, tra antichi mulini, esempi di rigenerazione urbana, orti e giardini.
Visita guidata a cura dell’Associazione Fare Arte 
Pranzo presso il Ristorante Osteria Le Cento Buche
Ritrovo dei partecipanti: presso la Gualchiera (Via Gualchiera, 33) 
Quota di partecipazione: 30 euro 

Aggiornamenti qui  

Sabato 19 novembre ore 9,45

Storia, imprese e sapori alla scoperta di Vaiano

Un percorso tra cibo e storia, arte e natura che racconta al meglio il territorio di Vaiano. L’itinerario prevede la visita al Frantoio della Valle del Bisenzio, per conoscere tutto il processo produttivo dell’olio …. fino ad assaggiarlo! A seguire, la visita alla Badia di San Salvatore per poi trasferirsi per il pranzo a base di piatti e prodotti tipici locali al Ristorante La Castagna di Migliana. Non mancherà una breve una breve passeggiata per ammirare i maestosi castagneti dai cui frutti essiccati uscirà la prelibata farina dolce della Val di Bisenzio.
Ritrovo: presso il Frantoio Valle del Bisenzio, via delle Fornaci, 1 Vaiano
Trasferimenti con mezzi propri, visita guidata a cura di ArteMia
Quota di partecipazione: 30 euro

Aggiornamenti qui

Domenica 22 gennaio 2023 ore 10

Dal Ponte Manetti alla Villa di Poggio a Caiano

Itinerario a piedi tra due eccellenze, il ponte Leopoldo II, oggi noto come ponte Manetti, e il simbolo di Poggio a Caiano, la sua splendida Villa Medicea patrimonio Unesco, voluta da Lorenzo il Magnifico e progettata da Giuliano da Sangallo; dimora dei Medici, dei Lorena e dei Savoia racconta secoli di arte, architettura e grandi storie d’amore legate ai personaggi che l’hanno frequentata e vissuta.
Visita guidata a cura di Artemia e pranzo presso l’Osteria Il Vecchio Poggio
Ritrovo dei partecipanti: presso il Parcheggio parco del Bargo
Quota di partecipazione: da definire. 

Aggiornamenti qui

Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Accetto Rifiuto